Un’ambulanza per 10.000 vite

Il progetto mira a fornire un’ambulanza attrezzata per collegare i 5 campi profughi di guerra nella regione di Şehba Al-Shahba, Rojava, Siria (campo di Afrin, Serdam, Shehba, Berxwedan e campo di Veger), ospitanti attualmente 10.000 fra donne e bambini, alla Casa della Salute di Şehba. 

L’ambulanza sarà acquistata e donata nel 2024 grazie al sostegno completo di Fondazione Prosolidar

L’obiettivo è garantire l’accesso gratuito a cure mediche primarie per la popolazione, con particolare attenzione a donne e bambini, gruppi target particolarmente vulnerabili e privi di copertura sanitaria. La mancanza attuale di questo servizio appropriato verrà colmata, contribuendo a rafforzare i presidi medico-sanitari nelle aree di confine di guerra.

La sostenibilità del servizio, compresa la gestione del mezzo e del personale, sarà garantita dalla controparte locale Kongra Star ong e dalla municipalità locale. Questo impegno parallelo mira a mantenere nel tempo l’efficacia e l’accessibilità del servizio, garantendo che la Casa della Salute possa continuare a svolgere un ruolo fondamentale nella fornitura di cure mediche a chi ne ha bisogno in una regione afflitta dalla guerra e dalle sfide sanitarie.