Attraverso Carovane Creative realizziamo percorsi educativi e creativi rivolti a bambini e giovani che vivono in situazioni di disagio

Consapevolezza e connessione

S. ha 10 anni e vive in una frazione vicino a Cento (FE). Tutte le mattine prende l’autobus per andare a scuola, ma da due settimane è rimasta a casa, perché le scuole hanno chiuso a causa del Covid.

S. vive in Italia con una sorellina, la mamma, il papà, i nonni. Tutti sono arrivati da un paese molto difficile e da un po’ hanno trovato una sistemazione. Il papà lavora come muratore e rivede le bambine e la famiglia alla sera e purtroppo non hanno la possibilità di avere una vita agiata.

Sappiamo benissimo che non tutti possono permettersi di avere lo smartphone, il tablet, il computer e la connessione, quindi in una situazione, come la didattica a distanza, diventa difficile avere i dispostivi digitali e una connessione per poter partecipare alle lezioni insieme alle insegnanti e agli altri bambini.Con alcune scuole di Cento ci siamo organizzati per poter consegnare i computer ad alcune famiglie che purtroppo non avevano un mezzo per poter passare a ritirare il dispositivo che non avevano.

Caricata la nostra Carovana Creativa, abbiamo riempito il baule di computer e cavi, siamo partiti in diverse frazioni come: Casumaro, Reno Centese, Molino Albergati, Corporeno, Cento… in una di esse vi  era la casa di S.

Abbiamo prima conosciuto la mamma poi le due bimbe. Nello spiegare come utilizzare il computer S. ha imparato velocemente, ma appena abbiamo chiesto la possibilità di connetterci ad Internet, la famiglia non disponeva di nessuna connessione perché solo il papà aveva un telefono che utilizzava per il lavoro. Il PC era di fatto una scatola vuota.

Purtroppo siamo ripartiti ma con il pensiero che il nostro lavoro non era stato sufficiente per aiutare le due bambine. Il secondo giorno, dopo aver visto tutte le famiglie, abbiamo pensato che la famiglia di S. fosse quella con minori possibilità di avere una connessione e abbiamo portato loro un modem trasportabile con un credito per un mese chiedendo al padre di farsene carico per i prossimi mesi se la didattica a distanza continuerà. Abbiamo spiegato come connettersi al link della didattica a distanza e dal giorno dopo le due bambine erano sedute a vedere i volti dell’insegnante e degli altri compagni di classe.

Strade è dell’idea di aiutare le persone rendendole autonome, perché per noi è importante che non si creino situazioni di assistenzialismo, ma garantendo ai bambini il diritto all’istruzione e all’educazione, all’interno di una interazione rispettosa e divertente, che sviluppa una nuova consapevolezza.

Un grazie di cuore ai Soci Coop Alleanza 3.0 di Ferrara e Cento per continuare a credere in noi attraverso la donazione di dispositivi wi-fi portatili.